venerdì 20 gennaio 2017

21. RECENSIONE: "E se poi te ne penti?!" di Cristina Vichi

cover se poi te ne penti?!

Titolo: E se poi te ne penti?!
Autore: Cristina Vichi
Genere: Romance/Humor
Editore: Selfpublishing
Pagine: 254
Prezzo ebook: € 2,99
Data di uscita: 1 dicembre 2016
Link di acquisto: Amazon














TRAMA

Una banale decisione, presa senza pensarci troppo seriamente, può davvero cambiare il corso della vita?
Viola, studentessa parigina di origini italiane, è indecisa, non sa se accettare l’invito delle amiche o se tornare a casa a studiare. La sua risposta negativa avrà conseguenze inimmaginabili mentre quella positiva le nasconderà una verità con cui non farà mai i conti.
Trovare l’amore, perderlo, illudersi di possederlo: nella magica atmosfera di Parigi tutto cambia a causa di quella piccola e insignificante scelta di un istante.
Una storia con due e poi tre orizzonti paralleli, in cui il destino di Viola prenderà strade completamente diverse, burlandosi di lei fino all’ultima pagina.
È la Volontà o il Destino a creare il futuro delle nostre vite?
AUTORE

Cristina Vichi vive a Riccione, insieme al marito e tre figli. Ha sempre amato molto inventare storie, ma dopo la stesura del primo romanzo la scrittura diventa una passione vera e propria. Di seguito le sue opere:
* “Celeste: L’Ardore di una Donna” (II edizione: 2016). Romance/Avventura, autoconclusivo e prequel di “Celeste: La Forza di una Regina”.
* “Destini Ingannati” (2015). Romanzo autoconclusivo.
* “Celeste: La Forza di una Regina” (2016) Romance/Avventura autoconclusivo e sequel di “Celeste: L’Ardore di una Donna”.

RECENSIONE

Essere obiettivi di fronte a un romanzo che ti ha preso il cuore è davvero difficile. Ci proverò.
La storia di questo libro lo potrei paragonare a un bivio che porta a due strade diverse e nessuno di noi sa dove ci possono portare. Se scegliamo una strada, andremo incontro a delle mete diverse da quelle che avremmo potuto incontrare se avessimo percorso l’altra; ma se non scegliamo nessuna delle due potremo anche pentircene. La vita è complessa, piena di strade e di scelte, azioni e reazioni, ma se è vero che esiste un Destino, qualsiasi percorso sceglieremo, arriveremo sempre al traguardo a noi destinato che sia un amore, un lavoro, un amico.
Questo romanzo racconta la storia di una comune ragazza che ha la passione per il violino, si impegna per laurearsi ed è innamorata del suo ragazzo che non vede l’ora di sposarla. Questa ragazza si chiama Viola, studentessa universitaria e un giorno, uscendo prima da lezione, deve decidere se andare a passeggio con le amiche oppure rientrare subito a casa per recuperare ore di studio. Quante volte abbiamo fatto queste scelte, così semplici e apparentamente banali, eppure capaci di comportare delle conseguenze.
Dalla scelta di Viola, il romanzo prenderà una piega molto interessante e intrigrante: la storia si dividerà in due racconti paralleli e avremmo la possibilità di conoscere la vita di Viola come sarebbe andata se avesse scelto di stare con le amiche o di rientrare in casa dal fidanzato Patrick.
Il romanzo si divide in 15 capitoli, ciascuno di loro contiene due versioni parallele della stessa storia, segnate dalla lettera A E B. Il mio consiglio è di leggere ogni volta il capitolo completo, in modo da apprezzare in pieno il parallelismo della storia perchè, a meno che non avete una buona memoria, rischiereste di confondervi e perdere il filo della storia.
La lettura risulta piacevole e scorrevole. Annoiarsi è impossibile perchè la curiosità di sapere come è andata è davvero forte. I personaggi sono graziosi, anche quelli che potrebbero sembrare negativi. Nessuno di loro mi ha coinvolto particolarmente da indurmi a odiarli come è capitato con i personaggi di Celeste o di Ariel, anzi mi sono simpatici e a volte mi suscitano tenerezza. L’autrice rimane fedele alla sua scelta di una donna come protagonista. Viola, non è di certo una guerriera come Celeste e Ariel, ma nel suo piccolo ha una bontà che la rende forte grazie anche ai suoi buoni principi, al forte valore che dà  all’amore e il suo intenso senso del dovere per lo studio e il lavoro.
Ora permettetemi una piccola polemica:
Ho letto recensioni che paragonano questo romanzo al film “Sliding Doors (1998)”: bè, sappiate che il regista di questo film, ha preso spunto a sua volta da un altro film chiamato “Destino Cieco (1981)”. Quindi, tutti prendono spunto da qualcun’altro, ma ciò che fa la differenza è come viene elaborato! Cristina, l’autrice di “e se poi te ne penti?1?”, “Celeste” e “Destini Ingannati” ha sempre trattato nei suoi romanzi il tema del destino, e con questo libro è rimasta coerente con le sue tendenze. Mi sembra stupido, sinceramente, paragonare un libro a un film, anche perchè sono due generi che possono dare sensazioni ed emozioni diversi ad ognuno di noi. Ma se proprio vogliamo paragonare le due storie, quella nel film “sliding Doors” la protagonista è solo vittima del caso e non di una sua scelta; mentre, in quella raccontata da Cristina, la protagonista fa una “scelta” e in base a questa scelta volontaria cambierà la sua storia. Per concludere, questo romanzo fa parte ad un genere che può piacere molto a chi adora tutto ciò che riguarda il Destino e il Karma; quindi, se proprio non vi piace è perchè non vi interessa il genere fatalista e non perchè prende spunto da qualcos’altro. Io sono in fissa ultimamente con il genere horror zombie e post-apocalittici, guaderei e leggerei qualsiasi cosa che tratta questi generi, proprio perchè mi piacciono ed è normale che si assomigliano tra di loro. Il tema è uno! Quindi non criticherei mai per il tema, ma semmai come è stato elaborato e se mi ha più o meno annoiato.
Bene, scusatemi per questa piccola precisazione. Ora non posso che consigliarvi caldamente di leggerlo se vi piace il genere e farmi sapere cosa ne pensate nei commenti.

Buona lettua
K.








Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi liberamente il tuo pensiero, non c è nessuna moderazione nè il verifica parole. Può solo farmi piacere sapere cosa pensi ^__^. Se non vuoi perdere la mia risposta al tuo commento, clicca su "inviami notifiche" in basso a destra del box commenti, riceverai le notifiche per email.

Non perdetevi...

Giveaway 2017