lunedì 9 dicembre 2013

Book#4: L'arte di prender marito - Paolo Mantegazza

 

http://it.feedbooks.com/

Ciao ragazze,

sono davvero entusiasta di parlarvi di questo libro meraviglioso, che avrei voluto leggere tanto tanto tempo fa, magari mi sarei risparmiata tante pene d’amore. Vi presento: L'arte di prender marito di Paolo Mantegazza.

SCHEDA TECNICA

TITOLO: L'arte di prender marito

TITOLO ORIGINALE: L'arte di prender marito

AUTORE: Paolo Mantegazza

GENERE: narrativa, romanzo psicologico, sociologico

PUBBLICATO: 1894

PAGINE: 352

TRAMA

Emma, una giovane e bella ragazza, in età di marito, si trova a dover scegliere tra tre pretendenti che bramano la sua mano: Enrico, uno studente di medicina, l'ingegnere Rinaldini e il marchese di Acquafredda. A venirle in aiuto, è il manoscritto scritto da suo padre prima di morire. In questo manoscritto il papà di Emma dà dei preziosi consigli per riconoscere il buon marito da quello cattivo e come comportarsi per avere una vita matrimoniale felice.

AUTORE

  • paolo mantegazzaPaolo Mantegazza nacque a Monza nel 1831. Si laureò in medicina, e nel 1860 divenne ordinario di patologia generale presso l'Università di Pavia. Dieci anni dopo passò all'Istituto di Studi Superiori di Firenze come professore di antropologia, fondando il Museo antropologico-etnografico. Nel 1865 fu eletto deputato al Parlamento e nel 1876 fu creato senatore del Regno. Uomo di molteplici interessi, pubblicò, oltre a studi scientifici, anche libri di viaggi e di divulgazione (Fisiologia del dolore, 1880; Fisiologia dell'odio, 1889; Fisiologia della donna, 1893). Suscitò clamore il suo romanzo Un giorno a Madera, incentrato sul problema del matrimonio tra malati. Morì a San Terenzo (La Spezia) nel 1910. fonte

    RECENSIONE (*attenzione spoiler*)

    Ragazze, che dire! Un libro bellissimo che ho divorato in pochissimi giorni. Avrei voluto conoscerlo tanto e tanto tempo prima per riconoscere subito i ragazzi che stavo conoscendo e che si sono rivelati poi delle delusioni; e invece, ho imparato tutto ciò che c è scritto con l’esperienza non con pochi dolori.

    Il detto che “Gli uomini sono tutti uguali” è assolutamente vero se si riferisce alla condizione TEMPO e non alla condizione SPECIE. Cioè gli uomini non sono uguali tra di loro, per fortuna ci sono le varianti, ma sono gli stessi nel tempo. E’ incredibile come questo libro sia così attuale nonostante sia stato pubblicato nel 1894. E’ incredibile come gli uomini del passato, conservano pregi e difetti dell’uomo moderno.

    jean_honore_fragonard_il_bacio_rubatofonte

    Sono tanti i libri e i professoroni che trattano questo argomento, a volte con parole e concetti complicati; Paolo Mantegazza, invece, si rivolge al lettore, soprattutto alle donne, come come un padre amorevole che si rivolge alla propria figliuola con termini semplici e con immagini efficaci.

    Paolo Mantegazza dedica questo libro “Alle troppo impazienti, Alle troppo esigenti, Alle troppo positive, che credono bastare alla felicità del matrimonio molti quattrini e una corona, Alle troppo poetiche, che credono bastare al matrimonio l'amore” insomma a tutte le donne “Perchè tutte imparino, che se il matrimonio può darci la massima felicità, è anche la più instabile delle combinazioni chimiche; il più delicato, il più intricato, il più fragile di tutti i meccanismi”.

    Edmund Blair Leighton: il pittore amante dei costumifonte

    Il libro inizia con il racconto della giovane Emma e dei suoi corteggiatori. Quando il papà viene a mancare, la mamma di Emma le porta un manoscritto scritto da suo padre che voleva che la figlia lo ricevesse se ancora non avesse trovato marito prima della sua morte. Nel manoscritto il padre parla alla figlia con tanta dolcezza e con la stessa dolcezza distingue i mariti in:

    - mariti buoni: “I mariti buoni sono quelli, che fanno felici le loro mogli, facendo felici sè stessi”.

    - mariti cattivi: li distingue a loro volta in

    - Mariti tiranni.
    - Mariti deboli.
    - Mariti gelosi.
    - Mariti brontoloni.
    - Mariti avari.
    - Mariti libertini.
    - Mariti stupidi.
    - Mariti fannulloni

    Poi suddivide il marito in base alla professione che svolge, perchè secondo lui, la professione “è una seconda pelle che con noi vive e mentre su noi si modella, ci piega però alle sue esigenze, al suo taglio, alla materia con cui è tessuta”. E tratta così 12 professionisti:

    - Negoziante.
    - Banchiere.
    - Industriale.
    - Proprietario di terre.
    - Artista.
    - Ingegnere.
    - Medico.
    - Avvocato.
    - Letterato.
    - Scienziato.
    - Uomo politico.
    - Militare.

    Il manoscritto finisce con gli ultimi consigli che il padre dà alla figlia per evitare dispiaceri inutili e far durare un matrimonio felice e pieno di amore. Credetemi se vi dico che quasi sottolineavo tutto il libro. Avrei voluto che Juliet di Amore Zucchero e Cannela avesse letto questo libro piuttosto che il libro “Consigli per una casa perfetta”. Sicuramente ne avrebbe trovato giovamento.

    Questo libro pensò che lo regalerò un giorno a mia figlia, se avrò una bambina. Se anche voi siete interessate e siete curiose di leggerlo, vi dò una bella notizia. Questo libro è di pubblico dominio quindi potete scaricarlo da qualsiasi sito che trattano gli e-book GRATUITAMENTE.

    Io l’ho preso QUI.

    Buona lettura!

    CITAZIONE PREFERITA:

    "Uccidere una donna è la più brutale delle viltà, la più animalesca delle violenze, e applaudo quelli, che dopo il delitto uccidono sè stessi. Ammazzano, ma si infliggono la pena della loro brutalità. La terra non può sopportarli, la società umana e civile non può contarli fra i suoi. Raca ad essi! Mille e mille volte maledetti gli assassini delle donne"

    "È naturale, che noi tutti cerchiamo di difendere dalle mani altrui quel che ci è caro; è naturalissimo che noi vogliamo conservare la nostra dolce compagna dagli artigli e dalle carezze dei briganti d'amore; ma, se abbiamo stima di lei, dobbiamo esser sicuri che nessun attacco potrà ferirla e che quando ella diffidasse delle proprie forze, ci invocherebbe come alleati suoi"

    “Dopo un lungo digiuno ogni cibo ci sembra squisito; dopo una lunga sete ogni acqua ci par deliziosa. Conviene che di quando in quando proviate la sete dei vostri baci, la fame delle vostre carezze. È questo il modo più sicuro per conservare l'amore allo stesso stato di tensione deliziosa”

    baci!K.

  • 9 commenti:

    1. Ciao ^^ Sono una nuova follower :D il tuo blog è così carino!!!! Mi piace un sacco.,..passerò spesso a trovarti, perché anch'io amo leggere XD
      Ho un blog anch'io se ti va di passare :*

      RispondiElimina
      Risposte
      1. ciao francy, è un piacere conoscerti!:) sei davvero molto gentile. passo volentieri nel tuo blog :)

        Elimina
    2. Ma Kicca, sei riuscita ad incuriosirmi non poco con questo libro! Credo proprio che vista la mia condizione amorosa un po' altalenante durante l'ultimo periodo mi occorra leggerlo, anche subito! U_U ... Ti ringrazio tanto per il tuo commento dolcissimo sul mio blog! Un bacione :)

      RispondiElimina
      Risposte
      1. :) spero allora che ti piacerà e ti sarà anche tanto utile! anzi ne sono sicura. baci

        Elimina
    3. Grazie per questa informazione, sembra interessante... :) Bacino mia cara!

      RispondiElimina
    4. Grazie per il consiglio, mi pare un libro molto interessante, paragonabile a Consigli di una vecchia amante ad una giovane moglie.
      Fantasy Jewellery

      RispondiElimina
      Risposte
      1. un titolo che non conoscevo! lo vado subito a ricercare!

        Elimina
    5. Hello dear, Your blog really awesome! Love it! <3
      Btw, wanna follow each other via GFC? Let me know ;) www.catpuff-blog.com

      RispondiElimina

    Esprimi liberamente il tuo pensiero, non c è nessuna moderazione nè il verifica parole. Può solo farmi piacere sapere cosa pensi ^__^. Se non vuoi perdere la mia risposta al tuo commento, clicca su "inviami notifiche" in basso a destra del box commenti, riceverai le notifiche per email.

    Non perdetevi...

    Giveaway 2017