lunedì 14 gennaio 2019

Recensione: Il lago abitato di Ambra Raponi

Il lago abitato

Titolo: Il Lago abitato

Autore: Ambra Raponi

Genere: narrativa moderna, fantasy

Casa Editrice: Vertigo,Collana Approdi

Pagine: 314

Anno pubblicazione: 2017

Link di acquisto: AMAZON





Buon giorno lettore,

come è andato il fine settimana? Per me è stata una boccata di ossigeno dopo una settimana intensa di lavoro. Il ritorno alla solita routine è stato un disastro. Per fortuna i libri sono l’unica cosa, insieme al weekend, che mi aiuta a non collassare miseramente. Ma non ci perdiamo in chiacciere. La mia ultima lettura è stata Il lago abitato di Ambra Raponi.

TRAMA

Amber e Julien sono due fratelli la cui infanzia è stata molto difficile, la madre rinchiusa in un sanatorio mentale e il padre deceduto qualche anno prima, così una famiglia vicina di casa li prende in affidamento. Ma un giorno l'arrivo di una lettera sconvolgerà per sempre la loro vita: devono recarsi presso la loro vecchia abitazione in Canada per dare l'autorizzazione alla sua demolizione, ma una volta che arrivano sul posto si accorgono che è tutto un pretesto, forse un segno del destino. E così incontrano persone sorprendenti, scoprono la forza coinvolgente dell'amore e tramite il rinvenimento dei diari della nonna vengono a conoscenza di un passato incredibile. La fantasia supererà la realtà, accadranno cose inimmaginabili e la loro vita si trasforma in una grande avventura, tra l'Italia e il Canada, in uno scenario naturale e fantastico a ridosso del Maligne Lake, e solo allora sapranno chi era realmente la loro famiglia e per quale motivo era morto il padre e noi stessi, pagina dopo pagina, ci accorgeremo che la vita ci riserva sempre delle incredibili sorprese...

AUTORE

Ambra Raponi è nata a Roma nel 1969. Divide la sua vita tra famiglia, lavoro e libri, le piace viaggiare, ama l’arte, gli animali e la natura, apprezza molto la tecnologia. Vive costantemente nel suo mondo fantastico e si ritiene un eterno Peter Pan al femminile. Si considera una persona fortunata e, nonostante i molteplici impegni, riesce a fare qualcosa che adora: scrivere.

RECENSIONE

"Il lago abitato" di Ambra Raponi è uno di quei libri che, a pelle, ti ispira fin dalla copertina, prima ancora di leggere la trama. Ha un magnetismo senza un perchè, lo devi leggere subito e basta.

E sarà proprio a causa di questa attrazione, che anche i personaggi del libro, si muoveranno intorno al Maligne Lake, come elettroni intorno al nucleo. Questo libro è un fantasy contemporaneo che si basa su una ricerca appassionata delle origini della famiglia ed è proprio da questa ricerca che il lettore verrà catapultato in un'avventura che ha dell'incredibile, una linea sottile tra fantasia e realtà.

Per la precisione è la febbrile ricerca di Amber delle radici della sua famiglia. Ella è una ragazza di appena vent’anni, vive a Sacramento e ha alle spalle una situazione familiare critica. Costretta dalle circostanze, sarà costretta a trasferirsi nella casa d’infanzia in Canada e dovrà risolvere un mistero che avvolge il bellissimo lago ai pressi della sua casa e riguarda la morte di suo padre e la follia di sua madre. Le risposte alle sue domande le troverà, in piccoli indizi, tra le pagine dei diari della nonna paterna., attraverso un viaggio in Italia nel luogo di nascita del nonno e anche grazie a un “rapimento”. Non mancheranno leggende, riti e tradizioni, avventure e viaggi che coinvolgeranno il lettore fino all’ultima pagina.

La lettura è piacevole, scorrevole, a tratti un po' troppo frettolosa. È così facile appassionarsi ai personaggi che viene naturale volerne sapere di più. Ammetto che volevo conoscere in profondità il passato di Sara e soprattutto del capo Johnson, due personaggi fondamentali della vita di Amber, ma trattati in maniera superficiale (chissà, magari ci sarà un prequel). Invece, il personaggio che mi ha dato più soddisfazione è stato proprio Kyle, un uomo forte e protettivo, tenace e tenero. Ammetto che all’inizio l’ho scambiato per Sam Uley di Twilght e i suooi ragazzi mi sembravano davvero una tribù di licantropi, ma è stata solo una sensazione eh eh. Sinceramente avrei preferito una svolta nella storia d’amore tra Ethan ed Amber e che quest’ultima si lasciasse andare al fascino di Kyle, anche perchè si è accorta del suo carisma, (oddio vaneggio… Non dimentichiamo che tra i due si passano vent’anni e non sarebbe il caso…) Avrei voluto anche sapere tutto quello che accadeva all'interno del lago, come sopravvivevano le altre creature e se esisteva una società marina, come vivevano il loro stato di esilio…molte domande mi sono rimaste senza risposta.

In conclusione, ho trovato dei piccoli errori, incongruenze e refusi, ma l'idea del libro è così bella, interessante, ricca di storia e leggende che non ci pensi. Anzi, incoraggio l’autrice di continuare perchè il potenziale per creare altre bellissime opere che fanno sognare ci sono.


Buona lettura!

Baci K.

3 commenti:

  1. mi ispira un sacco e non vedo l'ora di recuperarlo!

    RispondiElimina
  2. DR AKHERE ti dà risultati garantiti al 100% per tutti i tipi di incantesimi fino alla data. Risolvo molti casi con il potere dei miei dei. Tutti i problemi risolvono con il potere di DR AKHERE. Ho bisogno della tua fede e fiducia. ogni cosa funzionerà per il tuo bene. ricorda che il mio cast di incantesimi non ha alcun effetto collaterale e non hai bisogno di fare alcun sacrificio di sangue prima di poter ottenere ciò di cui hai bisogno.
    CONTATTO: DRAKHERE66@gmail.com chiama o whatsapp +2348129175848 sei il benvenuto

    RispondiElimina

Esprimi liberamente il tuo pensiero, non c è nessuna moderazione nè il verifica parole. Può solo farmi piacere sapere cosa pensi ^__^. Se non vuoi perdere la mia risposta al tuo commento, clicca su "inviami notifiche" in basso a destra del box commenti, riceverai le notifiche per email.