venerdì 4 settembre 2015

Salento in Camper: tre giorni low cost

Salve ragazze,

oggi post diverso dal solito. Oggi vi parlo di un’altra mia passione: viaggiare.

Per tutta questa Estate non ho fatto altro che lavorare (assolutamente contenta visti i tempi che corrono)e andare a mare solo nel weekend. Ma più passava il tempo, più sentivo il bisogno di staccare la spina e vedere posti nuovi.

Quel giorno è arrivato decidendo di partire per un fine settimana nel Salento Io, V. e il camper, Nuvola. Un’esperienza unica.

Partenza sabato mattina da Taranto alle 8. Facciamo il pieno e via per una grande avventura. Strada Statale Brindisi-Lecce, arriviamo dopo appena due ore a Otranto. Al suo ingresso ci accoglie colori e profumi deliziosi. Trovato un comodo parcheggio per la nostra Nuvola, ci infiliamo il costume da bagno e andiamo subito alla ricerca del mare. Voglio abbandonarmi nelle fresche acque salentine. Per fortuna il percorso è breve, chiediamo indicazioni alle persone del posto (assolutamente gentili e disponibili) e percorriamo una scorciatoia meravigliosa: Via vecchia stazione fatta di pietrini, lampioni e balconate fiorite.

Dopo 5 minuti di strada a piedi, si apre davanti a noi uno scenario magnifico: Lungomare Terra d’Otranto, una terrazza bianca che sia affaccia sul mare.

Le spiagge sono sia private che libere. Andando a sinistra, si scorge una spiaggia libera, dalla quale si poteva accedere con una scalinata a semiluna. La sabbia è granulosa come la terra, piatta e grigia. L’acqua del mare caldo e avvolgente.Lo scenario è meraviglioso: dal mare puoi vedere le casette di Otranto che si affacciano sul lungomare, una lunghissima spiaggia e il porticciolo di Otranto in lontananza.

Ma prima di andare al mare, non potevamo non fare colazione con il tipico pasticciotto leccese, la ricottina e la pinolata alla Pasticceria Merola in via vittorio Emanuele. Consigliatissima!

Nel pomeriggio, una vecchina conosciuta per caso, ci consiglia di andare a visitare la chiesetta della Madonna dell'Altomare che si erge su un altura raggiungibile con una scalinata posta alla fine del lungomare. Il consiglio è stato prezioso, perchè da quella altezza si poteva ammira al meglio Otranto. Sempre proseguendo, si poteva scorgere un’altra piccola scalinata più stretta che conduceva verso un’ altra spiaggia fatta di sassolini e alte scogliere. Rimanere in spiaggia fino al tramonto è qualcosa di spettacolare.

La sera, le spiagge si spopolano e il Lungomare prende vita con profumi e colori con i suoi ristorantini, le pizzerie e le pasticcerie. La gente passeggia e si inoltra verso il centro storico a destra del Lungomare delimitato dalle mura del castello di Otranto. Al suo interno troverete numerose stradine popolate da negozietti di souvenir, ristorantini e gelaterie. A proposito, assolutamente consigliato il gelato della gelateria Cavour in corso Cavour da gustare su una delle panchine di pietra posta a ridosso della terrazza, dalla quale si può ammirare il porticciolo. Romantico! I negozietti sono aperti fino alle 2 di notte.

Domenica mattina, facciamo un altro giro per il centro storico, ammiriamo come bambini le mura del castello assaporando quello che poteva essere un tempo e ci rallegriamo dei colori dei vari negozietti che si amalgamano bene con le casette, i balconcini e le scalette. (per visitare l’interno del castello il costo è di 5€, con 1€ in più potrete avere anche la guida).

Ne approfittiamo anche per visitare la cattedrale dell’Annunziata nella quale sono conservate le reliquie dei Santi martiri di Otranto e potete ammirare il pavimento fatto di mosaico che raffigura l’albero della vita.

Nel pomeriggio, con Nuvola andiamo a Sant’Andrea, Marina di Melendugno, alla ricerca di un’area camper per poterla ricaricare di acqua ed elettricità e scaricare i nostri consumi. Andiamo all’area camper S.Andrea Salento, un vero paradiso per i camperisti, con tutti i servizi e gli alberi sotto i quali potersi riparare e il manto erboso fresco e soffice. Qui se volete ulteriori info www.areacampersalento.it.

A differenza di Otranto, dove eravamo sistemati, potevamo spostarci solo con la macchina e non a piedi, per fortuna avevamo a disposizione la navetta che ci poteva accompagnare nei posti balneari che volevamo. Visto che mancava poco al tramonto, ci siamo diretti  alla baia di Torre Sant’Andrea. Che meraviglia! Si poteva andare sia sulla spiaggia che sugli scogli dove i bambini si divertivano a tuffarsi. Siamo rimasti fino a guardare il tramonto.

Lunedì mattina, sempre grazie alla navetta dell’area camper S.Andrea Salento, ci facciamo accompagnare alla famosa spiaggia di Torre dell’Orso. Ma prima di andare a farci un bel bagno, andiamo a gustare i famosissimi pasticciotti della pasticceria Dentoni su Lungomare Matteotti. Be, se passate da quelle parti, non dovete assolutamente farvi scappare questa occasione. I suoi dolci sono una delizia. Il dopo è stato un qualcosa di bellissimo: la spiaggia lunghissima di Torre dell’Orso, che prende il suo nome dalla torre posta su un’altura (dalla quale il panorama è da perdere il fiato)e poi ci sono i due faraglioni tipici di Torre dell’Orso che possono essere ammirati in tutta la loro bellezza, non dalla spiaggia, ma in mare o ancora meglio dalla scogliera altissima che erge davanti essi. Avrei voluto portare con me il cellulare ovunque, anche nell’acqua per fotografare ogni dettaglio.

Verso il pomeriggio, carichiamo per bene Nuvola e lasciamo l’area camper per il rientro in casa. Per la strada, facciamo un’altra tappa non prevista. Ci troviamo a Roca, Marina di Melendugno, chiediamo ad un passante indicazioni per Brindisi e lui gentilmente, oltre a risponderci, ci consiglia di visitare la Grotta della Poesia che giace sotto l’altissima colonna di Santa Maria di Roca. Ragazzi uno spettacolo, non potevamo farci un ultimo bagno nel mare salentino. C era tanta gente, grandi e piccini, che si divertivano a fare i tuffi in questa grande piscina tonda. L’acqua super trasparente e molto salata, calma e piatta. Si accede o tuffandosi dalla scogliera o ancora meglio percorrendo una scalinata a ridosso della parete.

Il nostro viaggio è finito. A malincuore siamo ritornati alle nostre case, con l’augurio di ritornarci presto. E’ stato un viaggio bellissimo, senza spendere una fortuna, ovviamente merito di Nuvola che ci ha fatto molto risparmiare sul pranzo e la cena (facendo da casa una spesa per due per tre giorni) e la notte (dormire in camper è qualcosa di magico)e trovandoci in un periodo di bassa stagione, abbiamo risparmiato anche sulle tariffe delle aree camper servite.

Buon Viaggio. K.


Indirizzi utili:

- area camper S.Andrea Salento http://www.areacampersalento.it/

- Gelateria Cavour  Largo Cavour n.8 - Otranto

- Pasticceria Merola  Via Vittorio Emanuele n.14- Otranto

- Pasticceria Dentoni Lungomare matteotti n.23 -Torre Dell'orso LE

Note:

- Foto con mediacom duo pad S501

2 commenti:

  1. Che bello Kicca! Posti magnifici!
    Anche io ho voglia di una vacanza!!! Per fortuna ho il mare sotto casa, ma non è la stessa cosa che andare via...;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io ho un mare stupendo a 5 minuti da casa, ma penso che sia fantastico ogni tanto staccare e andare verso posti nuovi. La nostra Italia è davvero bellissima :)

      Elimina

Esprimi liberamente il tuo pensiero, non c è nessuna moderazione nè il verifica parole. Può solo farmi piacere sapere cosa pensi ^__^. Se non vuoi perdere la mia risposta al tuo commento, clicca su "inviami notifiche" in basso a destra del box commenti, riceverai le notifiche per email.

Non perdetevi...

Giveaway 2017