venerdì 12 giugno 2015

#Book TAG: La torre dei libri

 

Ciao Kiccoline,

era da tanto che non partecipavo ad un tag e finalmente è arrivato il momento. Questo è un tag libroso che ho letto nel blog della mia amica Au di Emozioni

E’ un tag con l’obiettivo di costruire una torre di libri rispondendo a 16 domande. Spero di riuscire a scegliere, perchè i libri che ho sono davvero tanti!!! Meno male che non si fa riferimento anche agli ebook…

1. Il primo libro di una serie.

Harry Potter e la pietra filosofale è il primo di sette volumi. Lo comprai nel periodo del suo grande esordio per curiosità e ricordo che mi piacque davvero tanto. Vorrei comprare anche gli altri sei volumi appena trovo una bella offerta.

SINOSSI: Harry Potter ha una cicatrice a forma di saetta sulla fronte e provoca strani fenomeni, come quello di farsi ricrescere in una notte i capelli inesorabilmente tagliati dai perfidi zii. Ma solo in occasione del suo undicesimo compleanno gli si rivelano la sua natura e il suo destino, e il mondo misterioso cui di diritto appartiene.

2. Il secondo libro di una serie diversa.

Comprato per caso in una libreria di Roma. Io amo alla follia questa trilogia perchè mi ha fatto ritornare il sorriso in un momento buio della mia vita; anzi mi azzardo a dire che mi ha dato il coraggio di mandare a quel paese quel deficiente del mio ex (quando ce vo, ce vo!).

SINOSSI: Monica è fragile e ingenua, intrepida e determinata. Ha trentuno anni, vive a New York ed è... cronicamente single! Ha un solo grande sogno nel cassetto: diventare una scrittrice. Convive con un gay e una cantante di colore esperta di astrologia e tutti gli appuntamenti al buio che gli amici le organizzano si rivelano sempre dei veri disastri. Fino al giorno in cui conosce Edgar, splendido principe azzurro. Si trasferisce con lui in Scozia e tutti i suoi sogni sembrano realizzarsi: vive con l’uomo che ama e il suo libro sta per essere pubblicato. Ma all’improvviso gli eventi precipitano: la convivenza mette in luce i “piccoli difetti” di Edgar, vivere con la suocera è insopportabile e il paese in cui abitano è sperduto nella brughiera. Il suo grande amore naufraga e Monica torna a New York più disillusa che mai, ma non immagina quali scherzi il destino abbia ancora in serbo per lei…

3. Un libro con la copertina blu.

 

Questo libro fa parte della linea economica di Newton compton editori a 0,99 €. L’ho letto qualche anno fa, non ricordo alla perfezione la trama, ma non dimentico le sensazioni positive che mi ha trasmesso. Sicuramente da rileggere.

SINOSSI: Sotto il bisturi di uno scienziato un cane viene trasformato in uomo, ma lo spirito umano, innestatogli grazie al trapianto dell'ipofisi, si abbassa al livello canino: una situazione grottesca, che si snoda tra turpi soliloqui, espressioni gergali, imprecazioni, suoni onomatopeici di estrazione canina, gesti osceni curiosamente frammisti a nuove acquisizioni della semiologia burocratica.

4. Un libro il cui titolo è formato da sei lettere.

Pamela di Samuel Richardson è uno dei libri consigliati durante il periodo del liceo. Ricordo di averlo iniziato a leggere, ma mai finito. Sicuramente lo riprenderò appena possibile. Purtroppo questo è un libro prestato da una mia compagna di classe, ma mai reclamato. Sono passati 11 anni e ne mancano 9 per dire che è mio (non diceva così la legge dell’usucapione?^^).

Sinossi: una cameriera sedicenne, di grande bellezza e ancora più grande virtù, che resiste ai tentativi di seduzione del proprio padrone, del quale pure è sinceramente innamorata, fino a riuscire a condurlo al matrimonio. Una trama di sconvolgente novità per l'epoca, con una protagonista donna, di umile condizione sociale, e per di più impegnata in una battaglia per affermare la parità dei sessi in materia di etica sessuale.

5. Un libro che non hai mai letto.

Il Signore degli anelli di J.R.R.TOLKIEN è il più grosso libro che ho! E’ un regalo del mio papà. Nonostante sia il libro più bello in assoluto che volevo avere con tutta me stessa, non riesco proprio a leggerlo. Ho come il blocco del lettore. Forse sono un caso patologico, vero?

Sinossi: Quest'edizione include tutti e tre i libri della saga: "La compagnia dell'anello", "Le due torri" e "Il ritorno del re". Avventure in luoghi remoti e terribili, episodi di inesauribile allegria, segreti paurosi che si svelano a poco a poco, draghi crudeli e alberi che camminano, città d'argento e di diamante poco lontane da necropoli tenebrose in cui dimorano esseri che spaventano al solo nominarli, urti giganteschi di eserciti luminosi e oscuri. Tutto questo è Il Signore degli Anelli, leggenda e fiaba, tragedia e poema cavalleresco, romanzo d’eccezione al di fuori del tempo, semplice e sublime.

 

6. Un libro con il cielo sulla copertina.

Beh, qui è proprio giocare sporco! ah ah ah! Si può dire che ho seguito la domanda alla lettera!Tre metri sopra il cielo di Federico Moccia fu il regalo del mio primo moroso. Lui sapeva che lo volevo tanto e mi fece una sorpresa.Davvero un bel racconto, semplice e scorrevole senza tante pretese. ( e poi Scamarcio è troppo figo!)

Sinossi: Sullo sfondo di una frenetica vita di clan, Stefano, detto Step, e Babi si incontrano. Lei ottima studentessa, lui ottimo picchiatore, violento, passa i pomeriggi in piazza davanti al bar o in palestra, la sera in moto o nella bisca dove gioca a biliardo. Appartengono a due mondi diversi, ma finiscono per innamorarsi. Un romanzo di vite quotidiane, di noia, di fatica, di adrenalina e di violenza.
7. Un autore con la tua stessa iniziale.

Intramontabili Harmony e simili! Sono state le mie prime letture adolescenziali, complice un’amica di lettura delle medie che mi passava i suoi libri. Questo è un suo regalo. Ora non sono più attratta da questo genere letterario, ma lo conservo gelosamente.

Sinossi: Amelia, bellissima ereditiera, viene costretta a un matrimonio improvviso e coinvolta in una pericolosa impresa. Al seducente Quinn, patriota che lotta per l'indipendenza delle Colonie Americane, occorre una moglie inglese come copertura per la sua missione, e lei è perfetta per la parte. Amelia dobrebbe provare disprezzo per un uomo capace di simili sotterfugi, ma l'amore può infrangere qualsiasi pregiudizio.

8. Un classico.

Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde è uno dei pochi classici che ho amato profondamente. Questo romanzo è meraviglioso e delicato. Sta nel mio cuore sempre.

Sinossi: Dorian Gray, un giovane di straordinaria bellezza, si è fatto fare un ritratto da un pittore. Ossessionato dalla paura della vecchiaia, ottiene, con un sortilegio, che ogni segno che il tempo dovrebbe lasciare sul suo viso, compaia invece solo sul ritratto. Avido di piacere, si abbandona agli eccessi più sfrenati, mantenendo intatta la freschezza e la perfezione del suo viso.

9. Un libro con quattro o più colori sulla copertina.

Questo libro ha la copertina più bella e colorata della mia libreria e anche la storia è davvero piacevole. Anche se è una narrativa per ragazzi, penso che faccia sognare anche gli adulti.

SinossiIl giro del mondo in 80 giorni è uno dei più bei libri di Jules Verne e sicuramente il più diffuso e tradotto. Il romanzo è ricco di colpi di scena, imprevedibili tranelli, improvvisazioni geniali e soluzioni coraggiose. Il protagonista, il signor Phileas Fogg, non è mosso da altro scopo se non quello di dimostrare che l'impresa di compiere il giro del globo terrestre in meno di tre mesi, è probabile.

10. Il libro più piccolo nella tua libreria.

Il libricino più piccolo che ho. Non sapevo nemmeno di possederlo.

11. L'ultimo libro che hai comprato.

Parlami d’amore di Silvio Muccino e Carla Vangelista è un libro acquistato in un negozio dell’usato e sono stata ispirata soprattutto dal film che avevo precedentemente visto. Non vedo l’ora di leggerlo.

Sinossi: Sasha, terrorizzato dalla vita vera, Nicole rassegnata e spenta nella comodità. E poi c'è Benedetta, un corpo scolpito, il rischio sempre accanto, la notte consumata in feste estreme, un segreto che annulla ogni sentimento, il bisogno di un amore. E così, tra un incidente d'auto, troppe notti spese al tavolo da poker, o a vagare per stanze sconosciute, le serate trascorse a farsi accarezzare dalle suadenti note di Chet Baker, i destini si sfiorano, si incrociano, forse si legano per sempre. Perché se non vai tu a trovare la vita, è la vita a trovare te.

12. Un libro con una faccia sulla copertina.

Un altro libro che ho comprato alla libreria dell’usato e ancora non letto.

Sinossi: Amata per caso di Stefano Zecchi racconta la storia di Malini, una bambina nata tra le aspre regioni del nord dell'India in una famiglia poverissima. Ha soltanto sette anni quando la madre decide di venderla per pochi soldi a un uomo che si rivela subito curioso e inquietante. Da quel momento ha inizio per la piccola un'imprevedibile odissea, scandita da avventure, colpi di scena e da situazioni di profonda commozione, fino a quando viene adottata da una famiglia italiana. A Milano la bambina si trova ad affrontare un mondo del tutto diverso dal suo, fatto di abitudini e doveri a lei sconosciuti.

13. Un libro il quale sequel uscirà prossimamente.

Temo di non averne nemmeno uno.

14. Un autore che abbia le iniziali uguali.

L’origine di questo libro mi è sconosciuta, non ho proprio idea di come faccio averlo tra le mie mani. Sarà un altro libro usato o prestato? Boh!

Sinossi: Che implicazioni nasconde, nell'estate del 1963, l'improvvisa recrudescenza della criminalità in tutta la Francia? Per quale motivo il colonnello Marc Rodin dell'OAS e un gruppo di suoi uomini, sempre tenuti sotto controllo dai servizi segreti francesi, si sono rinchiusi in un albergo di Roma? Che rapporto c'è fra il loro esilio forzato e la scomparsa dei passaporti di due turisti a Londra? Perché a Parigi, ogni sera, uomini molto importanti si riuniscono in gran segreto con il ministro degli Interni? Perché si arriva a coinvolgere il servizio di sicurezza britannico? Quale pericolo incombe sulla Francia? La risposta a queste domande è racchiusa nella missione di un killer professionista, lo Sciacallo. Un compito che, se portato a termine, potrebbe cambiare il corso della storia.

15. Un libro il cui titolo è una parola inventata.

Penso che Misery sia una parola inventata (mi auguro) lessi questo libro ai tempi del liceo e mi piacque così tanto che quando persi il libro che avevo letto (o forse me l avevano prestato) ho voluto riacquistarlo e trovai questa copia sempre alla libreria dell’usato. Bellissimo. Anche il film è stato fatto bene.

Sinossi: Paul Sheldon, un celebre scrittore, viene sequestrato in una casa isolata del Colorado da una sua fanatica ammiratrice. Affetta da gravi turbe psichiche, la donna non gli perdona di avere «eliminato» Misery, il suo personaggio preferito, e gli impone, tra terribili sevizie, di «resuscitarla» in un nuovo romanzo. Paul non ha scelta, pur rendendosi conto che in certi casi la salvezza può essere peggio della morte.

16. Un libro con un epilogo.

Una fortuna pericolosa di Ken Follett mi fu prestato sempre ai tempi del liceo da un’amica e ricordo che me lo divorai in pochi giorni per quanto era bello e fu il primo libro di una lunga serie del genere Thriller. E’ stato così bello, che l ho comprato appena ho trovato un libro usato (povero libro, il suo ex padrone è stato cattivo con lui!)

Sinossi: La misteriosa morte di un giovane studente, erede di un cospicuo patrimonio, mette in moto una spirale di intrighi e vendette destinata a durare più di vent'anni e nella quale viene coinvolta una dinastia di banchieri consumata dall'ambizione e dalla cupidigia. Un romanzo ambientato nell'Inghilterra vittoriana, nel quale l'autore descrive una dura guerra economica combattuta a colpi di delitti, ricatti e torbide passioni.

Bacio. K.


Nota: le Sinossi presenti in questo post sono tratte parzialmente o\e interamente da Amazon.it

4 commenti:

  1. E' troppo carino questo tag *--*

    RispondiElimina
  2. Che carina a nominarmi :) di Harry Potter non li ho mai letti, ho sempre preferito i film. Non so perché :P. Il ritratto di Dorian Gray l'ho letto per scuola e non mi è piaciuto per niente. Magari leggendolo per il piacere di leggere lo apprezzo di più.. E misery invece vuol dire un sacco di cose in inglese:tristezza, squallore, tormento.. :)

    RispondiElimina
  3. Ciao
    tempo fa anch'io ho fatto questo tag: http://robbyroby.blogspot.it/2015/05/book-tag-una-torre-di-libri.html

    RispondiElimina
  4. E' sempre divertente leggere le risposte a questo tag. Anch'io alla prima domanda avrei risposto Harry Potter.

    RispondiElimina

Esprimi liberamente il tuo pensiero, non c è nessuna moderazione nè il verifica parole. Può solo farmi piacere sapere cosa pensi ^__^. Se non vuoi perdere la mia risposta al tuo commento, clicca su "inviami notifiche" in basso a destra del box commenti, riceverai le notifiche per email.

Non perdetevi...

Giveaway 2017